“Essere auguri per gli altri! Anziché fare gli auguri di buon anno, proviamo a essere auguri! Per quest’anno proviamo a cambiare la prospettiva, e anziché fare gli auguri, essere auguri, farsi augurio per gli altri, non chiedendo cosa l’anno nuovo possa donare, ma impegnandosi a portare qualcosa per renderlo più bello, più umano, come insegna il Nuovo Testamento, per il quale la felicità non è un’utopia, una chimera sempre rincorsa e mai raggiunta, ma una possibilità concreta alla portata di tutti. Infatti, la felicità, per Gesù, non consiste in quel che si riceve, ma in quel che si è capaci di donare: «Si è più beati nel dare che nel ricevere» (At 20,35)… Essere un augurio per gli altri significa fare della generosità il distintivo che rende riconoscibili… In questo nuovo anno, proviamo ad essere auguri per gli altri! Coraggio e avanti in Domino!”  (Padre Stefano Camerlengo, Superiore Generale IMC)

 

Auguri di un Santissimo Natale e di un Felice 2022!